Deposito cauzionale: quando puoi non pagare?

News 9 Febbraio 2021  |  

Il deposito cauzionale o caparra è una somma di denaro che l’inquilino versa al proprietario dell’immobile al momento della stipula del contratto di locazione a fronte dei possibili mancati pagamenti dell’affitto, danni o altri inadempimenti.

L’importo della cauzione non può superare le 3 mensilità ed in genere l’importo viene reso al momento della conclusione del contratto se i locali sono stati resi in buono stato.

La cauzione è una spesa notevole che il futuro inquilino deve mettere in conto prima di entrare in possesso dei locali e il denaro resterà quindi bloccato per tutta la durata del contratto ma c’è un modo per aggirare l’ostacolo: la fideiussione per deposito cauzionale.

La fideiussione per il deposito cauzionale prevede che l’ente di credito garantisca per l’intera somma del deposito cauzionale.

I vantaggi si trovano da entrambe le parti perché il futuro inquilino non dovrà immobilizzare un importante somma di denaro e il locatore ha una garanzia maggiore in caso di pagamenti mancanti o danni.

La fideiussione per cauzione si può applicare anche ai rapporti commerciali come credito di firma, per approfondire leggi questo articolo su Ondanews.it.

Per rendersi più affidabile di altri possibili affittuari, il futuro inquilino può certificare le proprie referenze, scopri come.

Inoltre per dare maggiori garanzie l’inquilino può avvalersi di una polizza per il regolare pagamento dell’affitto anche in momenti particolari, vedi tutti i requisiti e aggiudicati l’immobile migliore.